Music

Rivitalizza le cose con gli accordi di undicesima

Rivitalizza le cose con gli accordi di undicesima

Gli accordi di undicesima possono fornire una struttura rigogliosa alle tue canzoni, ma possono confondere. Abbiamo grafici ed esempi del mondo reale per aiutarti a capire meglio questi accordi estesi.
In “Gli accordi di nona aggiungono atmosfera alle tue composizioni,” abbiamo esplorato i vari tipi di accordi di nona e i modi per usarli. Gli accordi di undicesima sono essenzialmente accordi di nona espansi, che aggiungono un sapore extra lussureggiante alla tua musica. Anche se si trovano più comunemente nel jazz, gli accordi di undicesima possono ravvivare qualsiasi genere musicale. Perché le persone possono trovare gli accordi estesi confusi, ecco una comoda tabella (in chiave di C) per aiutarti a capire come i numeri si riferiscono alle note di cui parleremo: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 C D E F G A B C D E F G A B

Accordi di undicesima maggiore

I numeri e le lettere rosse nella tabella qui sopra mostrano quali note sarebbero suonate in un Cmaj11. Come abbiamo visto con gli accordi di nona, il “maggiore” non si riferisce alla triade C maggiore, ma all’uso di una settima maggiore. Questa è considerata una delle forme più dissonanti degli accordi di undicesima, perché l’accordo include non uno ma due intervalli altamente dissonanti: la nona minore (Mi e Fa) e un tritono (Si e Fa). Confronta un Cmaj9 con un Cmaj11 e vedrai quanto l’undicesima sia più cattiva.

Usi: Gli accordi di undicesima maggiore non sono usati molto spesso, e li ho inclusi principalmente per aiutarti a capire il concetto di un accordo di undicesima. Puoi usarli nello stesso modo in cui potresti usare un accordo di maj7 o maj9. Se mai dovessi vedere un maj11 in natura, la cosa migliore, in termini di voicing, è omettere la 3a e alterare il voicing delle altre note in modo che il tritono non sia seduto sopra. Qualcosa come: C-F-B-D-G.

Accordi di undicesima dominante

Questo è l’accordo di undicesima più comune, e funziona come una versione più grande e più bella di una nona dominante (o di una settima dominante, se è per questo), quindi un C11 vuole risolversi in un accordo di Fa maggiore, proprio come farebbe un C7 o un C9.

Quello che rende un’undicesima dominante “dominante” è l’uso di una settima nota schiacciata, così un C11 include queste note: C-E-G-Bb-D-F. (Si sta essenzialmente suonando un accordo di C maggiore e di Bb maggiore allo stesso tempo, quindi non c’è da stupirsi che questo voglia risolversi in F.)

Appiattendo la settima, l’undicesima dominante elimina la bruttezza del tritono dell’accordo maj11, quindi è un accordo più “carino”. Tuttavia, hai ancora il problema della nona minore, quindi di solito la terza viene omessa, e a volte i compositori omettono anche la quinta, lasciando C-Bb-D-F. Come puoi vedere, questo può anche essere scritto come un Bb/C. In “‘Good Vibrations’ e Smile: A complex album built on a song,” abbiamo notato che il climax “ah” di “Good Vibrations” è un accordo Eb/F, che è essenzialmente un F11.

Le undicesime dominanti vagano selvagge nel jazz, ma per offrire un bell’esempio di undicesima dominante nel rock, guardate “Sun King” dei Beatles. L’accordo di undicesima compare intorno al minuto 0:52, quando il gruppo si intona con un gigantesco accordo di G11 sulla parola “ah”. (È una regola che bisogna cantare la parola “ah” quando si canta un undicesimo accordo?)

A differenza di “Good Vibrations”, dove sia la terza che la quinta sono omesse dall’accordo, i Beatles includono una quinta, quindi sentiamo G-D-F-A-C.

“Sun King” offre un bell’esempio del perché uno potrebbe scegliere di usare un accordo di undicesima piuttosto che, diciamo, una settima. Anche se un’undicesima dominante funziona di fatto come un accordo di settima dominante, quelle note extra offrono più opzioni creative. In “Sun King”, John Lennon usa il G11 per modulare dalla tonalità di E alla tonalità di C. (La progressione dell’accordo è da E6 a G11 a C.) Provate a sostituire un G7 per quel G11 e vedrete come la modulazione è più goffa.

Relazioni con gli accordi sus4

Sento già alcuni di voi: “Ehi, aspetta un attimo, signore. Se ometti la terza da alcuni di quei voicings stai davvero suonando accordi sus4”. OK, certo. Scrivi il tuo accordo come un C9sus4 se questo ti fa sentire meglio.

Minore undicesima

Qui il “minore” si riferisce ad una triade minore. (È confuso, lo so.) Quindi un Cm11 include queste note: C-Eb-G-Bb-D-F. L’undicesima minore elimina entrambi i problemi che avevamo con l’accordo maj11: non c’è un tritono, né un intervallo di nona minore. Le undicesime minori sono semplicemente degli accordi bellissimi.

Quando usarli: Nelle tonalità maggiori, gli accordi di undicesima minore sono più facilmente sostituibili con gli accordi ii e vi, o Dm e Am nella tonalità di C. Questo ha senso, poiché ogni nota in Dm11 e Am11 può essere trovata nella tonalità di C maggiore. Una bella progressione è ii11-V9-I (Dm11-G9-C).

In chiave minore, puoi facilmente sostituire gli accordi i e iv con undicesimi minori, o Cm e Fm in chiave di C minore.

In termini di voicing, hai diverse opzioni. Una è quella di vocalizzarla naturalmente, usando le terze (1-b3-5-b7-9-11). Un’altra, favorita da Herbie Hancock, è questa:

Questo voicing è utile per quando hai un accordo minore dove la tua melodia atterra su una nona. Buttaci dentro quell’undicesima nota in più per aggiungere davvero un bel colore.

Un’altra opzione, usata soprattutto da Bill Evans nella registrazione di “So What” del Miles Davis Sextet, è quella di impilare le quarte e completare il tutto con una terza maggiore (omettendo la nona):

15m311b79
CGEbFBbD
111b7m35
CFBbEbG

Interessante, “So What” non offre altro che accordi di undicesima minore: Em11, Dm11, Fm11, Ebm11. (Tecnicamente, poiché omettono la nona, si potrebbe sostenere che gli accordi sono in realtà accordi di m7/11, ma penso che sia una pignoleria.)

Quando usare questo voicing: Se hai un accordo minore (o una settima minore) e la tua melodia arriva sulla quinta (la nota più alta), prova questo voicing.

Indici diesis e oltre

Puoi impazzire un po’ con tutte le variazioni degli accordi di undicesima. Proprio come abbiamo visto con gli accordi di nona, puoi affilare l’undicesima, o puoi lasciare l’undicesima dov’è e affilare o appiattire la nona o la settima, o qualche combinazione di esse.

Ecco quattro accordi di undicesima alternati che trovo piuttosto belli:

maj9#11 (C-E-G-B-D-F#). Questa è una bella alternativa all’accordo maj11 che evita piacevolmente il problema del tritono B-F dell’accordo.

7b9#11 (C-E-D-Bb-Db-F#). Funziona bene con l’accordo maj9#11, per modulare su un intero passo. Prova: Cmaj9#11-C7b9#11-D.

7#9#11 (C-E-G-Bb-D#-F#). Un’undicesima dominante che si risolve bene in una tonica minore (F minore).

m7b9(add11) (C-Eb-G-Bb-Db-F). Solo un piccolo accordo adorabile.

Spero che questo stimoli la vostra creatività. Commenta qui sotto i tuoi usi preferiti degli accordi di undicesima.

Scott McCormick è l’autore della serie bestseller Audible Rivals! e del romanzo fantasy di successo The Dragon Squisher. Scott può essere raggiunto all’indirizzo storybookediting@gmail.com.

Un pensiero su “ Ravvivare le cose con l’undicesimo accordo ”

Tanto affascinante, grazie. Ho sempre trattato quegli “ah” accordi (in ‘Sun King’ e ‘Good Vibrations’) come accordi di settima minore. Sentirli ora con “nuove orecchie” spiega perché suonano più spessi e più lussureggianti di quanto avessi inizialmente considerato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *